dove-spediamoheader

BAG IN BOX: il miglior amico del vino?

bag-in-box-divinosfuso

Come è fatto il Bag in Box

Il Bag in Box tanto utilizzato dal nostro negozio di vino online  è un contenitore per liquidi alimentari inventato e brevettato negli anni ’50 negli Stati Uniti d’America.  E’ formato da una scatola (BOX) solitamente di cartone di varie forme e misure che serve per proteggere e contenere una sacca (BAG) realizzata in materiale plastico poliaccoppiato (poliestere metallizzato per l’esterno e polietilene per prodotti alimentari per l’interno) con termosaldato un rubinetto per l’erogazione: quest’ultimo è il “cuore” di questo contenitore innovativo perché permette la fuoriuscita del liquido ma non l’ingresso dell’aria.

La storia del Bag in Box

L’utilizzo di questo contenitore per il vino è cominciato in anni abbastanza recenti, inizialmente per il mercato Nord Europeo e successivamente anche in Italia dove la sua penetrazione è stata all’inizio complicata da fattori di tradizione (legata ovviamente all’uso delle bottiglie in vetro per il “nettare di bacco”) e di diffidenza (legata al fatto che nei primi tempi in questo NUOVO contenitore venivano confezionati solitamente vini di basso livello). Oggi la situazione è molto cambiata perché gli innumerevoli vantaggi che il Bag in Box offre vengono apprezzati dai consumatori.

I vantaggi del Bag in Box

Vediamo ora i vantaggi del Bag in Box (anche conosciuto come BiB): la sacca viene colmata di vino senza che l’aria rimanga al suo interno e durante lo svuotamento, grazie allo speciale sistema di cui è fatto il rubinetto e alla flessibilità del materiale della sacca, esce solo il liquido senza che l’ossigeno penetri. In questo modo si elimina la possibilità dell’ossidazione  e dalla presa di “spunto”, tipici problema che si riscontra invece nel vino conservato nelle bottiglie aperte.  Quindi il Bag in Box risulta ad oggi il miglior contenitore sul mercato per i vini di uso quotidiano, permette di mantenere sempre il vino “pronto all’uso” anche per un consumo saltuario e sporadico.

Per quanto riguarda la scatola (il Box) anche qui i vantaggi sono innumerevoli. Protegge il sacco dallo schiacciamento dagli urti e dai tagli, è impilabile protegge il vino dagli sbalzi di temperatura e dalla luce e non ultimo è un’ottima soluzione per le spedizioni con i corriere che per quanto riguarda la spedizione delle bottiglie obbligano ormai ad imballi speciali e molto costosi.

I formati del Bag in Box

Veniamo infine ai formati: per il vino i 2 più usato sono il 3 litri e il 5 litri che corrispondono rispettivamente a circa 4 bottiglie e 6 bottiglie di vino, adattissimi ad un “uso domestico” . Esistono poi anche da 10 e 20 litri più per uso nella ristorazione. Questa ampia scelta permette così di venire incontro alle più varie esigenze dei consumatori, non ci resta quindi che concludere con una frase ad effetto: “esiste già in commercio il Bag in Box che fa per Voi!!”